<< VAI ALLA HOME DI QUESTA SEZIONE



OFFERTA NATALE 2014
Art Diary Italia 2014
Flash Art n. 314 - rivista singola
Art Diary International 2014/2015
Prague Biennale 6 / Prague Biennale Photo 3 Catalogue
Catalogo Flash Art Event
Flash Art on iPad
APPUNTI DI PITTURA
Pio Monti - Advertising
Prague Biennale 5/Prague Biennale Photo 2 Catalogue
UN ITA
ITALIAN NEWBROW
Cat. Sandro Chia
Flash Art Italia Edizione Limitata
Prague Biennale 4 Catalogue



Torino - 17/12/2014
Vincitori e finalisti del Premio Terna in mostra a Piazza Castello
Le opere dei neo vincitori della sesta edizione del Premio Terna per l’arte contemporanea Marco Pi...
Milano - 16/12/2014
Un Salon 2.0
Domus Academy, Metaphysical Club
Roma - 11/12/2014
Matteo Basilè e TIM: una collaborazione all'insegna della tecnologia
...
Monza - 01/12/2014
Sii bella e stai zitta
Liberamente ispirata al saggio Sii bella e stai zitta. Perché l’Italia di oggi offende le donne d...
Napoli - 24/11/2014
Ambra Selvaggia Caminito "I'm the boss of the doll"
"Attraverso l'arte - dice Ambra Selvaggia Caminito - ho plasmato me stessa provando a vivere co...


Dublin
parte il 06/09/2011
termina il 31/10/2011

Dublin Contemporary
...
Berlin
parte il 08/09/2011
termina il 11/09/2011

Berliner Liste
...
Shanghai
parte il 08/09/2011
termina il 10/09/2011

ShContemporary
...

Milano
Una certa idea della Francia

Stasera alle 18.30, il Centro Culturale Francese di Milano presenta “Rhombus Sectus”, personale dell’artista Raphaël Zarka, a cura di Marcello Smarrelli.
La mostra rientra nell’ambito del progetto “Una certa idea della Francia”, ciclo di mostre della durata di due anni che coinvolgerà alcuni curatori italiani, i quali saranno chiamati a scegliere un artista francese emergente per realizzare una mostra negli spazi del Centro, presso il Palazzo delle Stelline.
Per il 2010 i curatori selezionati dal direttore Olivier Descotes sono: Marcello Smarrelli, Alessandro Rabottini e Simone Menegoi.
“Rhombus Sectus” è la prima personale in Italia di Raphaël Zarka (Montpellier, 1977; vive e lavora a Parigi). L’artista francese intende rivisitare la tesi dei corsi e dei ricorsi storici del filosofo napoletano Giovan Battista Vico: tutto ciò che si verifica nella storia rimanda sempre a ciò che è già accaduto in passato. Zarka si muove con disinvoltura tra i riferimenti “alti” della storia e quelli della cultura popolare e della street culture, attraverso un approccio sperimentale nell’uso di volumi, geometrie e materiali e traendo ispirazione da correnti quali l’Arte Povera, il Minimalismo e la Land Art.
La
mostra è visitabile fino al 30 marzo 2010.

www.culturemilan.com

 
 


Giancarlo Politi Editore - via Carlo Farini, 68 - 20159 Milano - P.IVA 09429200158 - Tel. 02.6887341 - Fax 02.66801290 - info@flashartonline.it - Credits