In Uscita /

Flash Art Italia no. 335 Ottobre – Novembre 2017

Siamo lieti di comunicare che il numero di ottobre – novembre 2017 di Flash Art è in uscita presso edicole e librerie selezionate di tutta Italia.

“Aprile 1967. Roma, Via Fontana Liri, 27. In un appartamento di periferia nasce Flash Art, frutto di idee, elucubrazioni folli e sogni impossibili, condivisi con un gruppo di artisti e critici frustrati e arrabbiati come me.” (Giancarlo Politi)

Oggi Flash Art celebra il suo cinquantesimo anniversario proponendo un attraversamento della sua storia. Questo numero speciale si compone di testi e interviste che rileggono i passaggi salienti, le tendenze miliari e gli avvenimenti marginali che hanno scritto le pagine della rivista e della recente storia dell’arte italiana.

L’arte deve restare arte

testo di Marco Scotini

Tra il 1967 e il 1968, Piero Gilardi pubblica su Flash Art un diario dei suoi viaggi tra Stati Uniti e Nord Europa. Tornando a quegli scritti, Marco Scotini svela il ruolo chiave che Gilardi avrebbe giocato nel favorire l’emersione delle tendenze postminimaliste, poveriste e concettuali degli anni Sessanta.

A circolo aperto

testo di Riccardo Cuomo

Nel 1967, sulle pagine di Flash Art, Germano Celant teorizza l’Arte povera come alternativa dialettica alla Pop art, al minimalismo e all’Arte programmata. Riccardo Cuomo guarda ai legami, ancora trascurati dalla storiografia, che la genesi dell’Arte povera intrattiene con questo terzo termine di paragone.

Ri-muovere il femminismo

Paola Mattioli intervista di Raffaella Perna

Che responsabilità ha avuto una rivista d’arte come Flash Art nelle rimozioni ai danni di artiste che dagli anni Settanta in poi si sono confrontate con le idee e le pratiche femministe? Paola Mattioli e Raffaella Perna riflettono sulle possibili motivazioni della mancata ricezione dell’arte delle donne.

Un naufragio a Ginger Island. Ovvero, il cavallo di Troia

testo di Gianni Emilio Simonetti

Nel corso degli anni Settanta Flash Art dedica un’attenzione costante a Fluxus, di cui Gianni Emilio Simonetti è protagonista e, al tempo stesso, commentatore. A distanza di circa quarant’anni dalla morte di George Maciunas, Simonetti torna a interrogarsi sul decorso di quell’esperienza.

Internazionalismo e folklore

testo di Michele Dantini

A cavallo tra gli anni Settanta e gli Ottanta, Achille Bonito Oliva pubblica su Flash Art una serie di articoli che espandono i ragionamenti contenuti nel suo libro Ideologia del traditore. Michele Dantini osserva come questi scritti contribuiranno a definire la retorica transavanguardista

La realtà promessa

Francesco Matarrese intervista di Andrea Villiani

Quali sono le conseguenze della “comunicazione” che Francesco Matarrese invia nel 1978 a Flash Art nella quale dichiara il suo “rifiuto del lavoro in arte”? Matarrese e Andrea Viliani esplorano la “condizione di non arte” e i termini della produzione artistica nell’era postfordista.

Lo sforzo nel rendersi invisibili

testo di Amedeo Martegani

Nel 1990 Flash Art pubblica un’esplorazione dalla giovane arte italiana. Ma già in questo contesto emerge una difficoltà della critica a inquadrare degli artisti che tentano piuttosto di “darsi in assenza”. Tra i protagonisti di quegli anni, Amedeo Martegani commenta un’ipotetica bibliografia di questo progetto all’insegna della “sparizione”.

The Better Biennale

Helena Kontova intervista di Hans Ulrich Obrist

“Aperto ’93”, a cura di Helena Kontova, direttrice di Flash Art, e di altri dodici tra critici e curatori attivi nella rivista, introduce nel contesto della Biennale di Venezia una mostra rizomatica, specchio della polifonia del mondo globalizzato. Kontova rilegge la rassegna in un dialogo con Hans Ulrich Obrist.

Una diversa tradizione, una tradizione della diversità

Corrado Levi intervista di Michele D’Aurizio

È possibile scrivere una storia dell’arte italiana della diversità, dell’omosessualità e della sessualità liberata? Corrado Levi ne discute con Michele D’Aurizio, ripercorrendo le tappe principali del suo “viaggio” tra non-ruoli, esperienza del corpo e “altre” tradizioni.

Cattelan Cover Story

testo di Marco Senaldi

Nel 1994 appare la prima copertina di Maurizio Cattelan su Flash Art. A quella ne seguono altre undici, facendo di Cattelan l’artista più presente sulle copertine dalla rivista. Marco Senaldi analizza la “strategica” proliferazione sotto forma di immagini delle opere cattelaniane.

These are all protest songs… oder nicht?

testo di Luca Cerizza

La questione della presunta mancanza di una coscienza politica dell’arte italiana alimenta il dibattito sulle pagine di Flash Art alla fine degli anni Duemila. Ritornando sulle premesse del suo libro L’uccello e la piuma, Luca Cerizza invita ad abbracciare altre forme di racconto del rapporto tra l’artista e la società.

La responsabilità di un impero

Alessandra Ferrini intervista di Simone Frangi

Esistono nell’arte contemporanea le fondamenta per la formulazione di un discorso postcoloniale in Italia? Alessandra Ferrini e Simone Frangi passano in rassegna i contributi in ambito artistico che, in anni recenti, hanno promosso un’indagine critica sul progetto coloniale italiano.

In memoria

Claudo Abate
di Paola Ugolini

Chiara Fumai
di Milovan Farronato

Siamo lieti di annunciare la presenza di Flash Art alle edizioni 2017 di ArtVerona; FIAC, Parigi; e Artissima, Torino.

leggi di più
In Uscita /

Flash Art Italia no. 334 Luglio – agosto – settembre 2017

Siamo lieti di comunicare che il numero di Luglio – agosto – settembre 2017 di Flash Art è in uscita presso edicole e librerie selezionate di tutta Italia.
News
Nancy Olnick e Giorgio Spanu su Magazzino Italian Art, Cold Spring, New York; OGR, Torino; Rashid Uri su Soyuz, Pescara; Roberto Lacarbonara sul CRAC, Taranto; letture d’arte.

Intorno

I superdirettori a cura di Alex Estorick in collaborazione con Vincenzo Di Rosa

In Primo Piano

Grazia Toderi in dialogo con Orhan Pamuk

Davide Stucchi testo di Michele D’Aurizio

David Medalla testo di Adam Nankervis

L’età non ha spento la passione di Medalla; la sua mente vigile, fertile e intuitiva solca una traiettoria che, dalla cosmologia, attraversa il tempo e lo spazio – un complesso di idee rintracciabili in uno dei suoi lavori seminali, A Stitch in Time(1967).
— Adam Nankervis


Lisetta Carmi testo di Cristiana Perrella

Non c’è uno “stile”, una ricerca formale specifica, che renda il lavoro di Carmi riconoscibile, ma una sensibilità sobria che adegua a ogni soggetto l’inquadratura, l’esposizione, la profondità di campo. Il rispetto per gli esseri umani, il desiderio di denuncia e testimonianza, sono le sue preoccupazioni principali.

— Cristiana Perrella

Salvatore Arancio testo di Marinella Paderni

Edi Rama intervista di Sergio Risaliti

In Bilico
Geometrie (senti)mentali: Toti Scialoja, Marco Tirelli, Erik Saglia testo di Eloisa Morra

Brand New
STILL intervista di Ruben Spini

Recensioni
Viva Arte Viva, 57a Biennale di Venezia; Partecipazioni nazionali, 57a Biennale di Venezia; Fuori Biennale, 57a Biennale di Venezia; Damien Hirst, Palazzo Grassi e Punta della Dogana, Venezia; TV 70, Fondazione Prada, Milano; La sfinge nera, Primo Marella, Milano; La terra inquieta, La Triennale, Milano; Maurizio Nannucci, Fumagalli, Milano; Michelangelo Pistoletto, Christian Stein, Milano; Boetti / Salvo, MASI, Lugano; Riccardo De Marchi, E3, Brescia; Sam Falls, Franco Noero, Torino; Diego Perrone, Villa del Principe, Genova; Waiting for the Sun, SpazioA, Pistoia; Elisabetta Benassi, Collezione Maramotti, Reggio Emilia; Rachel Whiteread, Lorcan O’Neill, Roma; Giuseppe Gabellone, Fondazione Memmo, Roma; Charles Ray, American Academy, Roma; Wade Guyton, MADRE, Napoli; Haim Steinbach, Lia Rumma, Napoli; And if I left off dreaming about you?, Foothold, Polignano a Mare; Jakub Julian Ziolkowski, MAN, Nuoro.

leggi di più
In Uscita /

Flash Art Italia no. 333 maggio – giugno 2017

Siamo lieti di comunicare che il numero di maggio – giugno 2017 di
Flash Art Italia è in uscita presso edicole e librerie selezionate di tutta Italia.

Siamo lieti di comunicare che il numero di maggio – giugno 2017 di Flash Art è in uscita presso edicole e librerie selezionate di tutta Italia.

Speciale documenta 14 e Skulptur Projekte
a cura di Alex Estorick

Monika Szewczyk e Hendrik Folkerts su documenta 14; South as a State of Mind; Every Time a Ear di Soun / documenta 14 radio program; Kaimena / documenta 14 public TV; Britta Peters, Kasper König e Marianne Wagner su Skulptur Projekte, Münster.

Intorno
Africa is the Future Ivan Bargna in conversazione con Elvira Dyangani Ose, Iolanda Pensa e Marco Scotini

In Primo piano
Vincenzo Agnetti testo di Paola Nicolin

Roberto Cuoghi testo di Charlotte Laubard

Si ritrova nell’approccio di Cuoghi un eroismo che ricorda quello dei bricoleur più appassionati, il loro sforzo di venire a capo delle difficoltà, malgrado ogni sorta di ostacoli. Ma si tratta anche e soprattutto di affermare una totale autonomia totale nel processo creativo.

— Charlotte Laubard

Giosetta Fioroni intervista di Hans Ulrich Obrist

Liu Xiaodong intervista di Alex Estorick

Maria Lai testo di Barbara Casavecchia

Massimo Grimaldi intervista di Michele D’Aurizio

In bilico
Linea terra: Pino Pascali, Gianfranco Baruchello, Massimo Bartolini testo di Simone Ciglia

Recensioni
Amalia Del Ponte, Museo del Novecento/Studio Francesco Messina, Milano; Spencer Finch Lisson, Milano; Pascali Sciamano Fondazione Carriero, Milano; Birdhead, Gluck50, Milano; Luca Maria Patella Laura Bulian, Milano; Marcello Morandini MAGA, Gallarate (VA); Giorgio Morandi e Tacita Dean Palazzo Te, Mantova; Piotr Skiba Giorgio Galotti, Torino; Bruno Munari Palazzo Pretorio, Cittadella (PD); Martino Genchi Michela Rizzo, Venezia; Ettore Sottsass Le Stanze del Vetro, Venezia; Louise Guerra C+N Canepaneri, Genova; Profanation de’Foscherari, Bologna; Bruna Esposito Stefania Miscetti, Roma; Alek O. Frutta, Roma; Louise Bourgeois Studio Trisorio, Napoli; Andres Serrano Alfonso Artiaco, Napoli; Cécile Hummel Francesco Pantaleone, Palermo.

leggi di più
In Uscita /

Flash Art Italia no. 332 aprile 2017

Siamo lieti di comunicare che il numero di aprile 2017 di Flash Art Italia è in uscita presso edicole e librerie selezionate di tutta Italia. Il numero contiene una sezione tematica, intitolata “Per un altro Made in Italy”, dedicata a storie alternative e riletture degli approcci progettuali che hanno contribuito a delineare il cosiddetto “stile italiano”.

Speciale La Biennale di Venezia

a cura di Sara De Chiara

Christine Macel sulla 57. Esposizione Internazionale d’Arte “VIVA ARTE VIVA”; Cecilia Alemani sul Padiglione Italia; I Padiglioni Nazionali; Gli eventi collaterali; Udo Kittelmann su “The Boat is Leaking. The Captain Lied”, Fondazione Prada; “Damien Hirst. Treasures from the Wreck of the Unbelievable”, Palazzo Grassi e Punta delle Dogana.

In primo Piano

Taccuino di un artista cinetico

Richard Anuszkiewicz testo di Getulio Alviani

Pino Pinelli intervista di Giorgio Verzotti

“Il colore lo accolgo tutto per trasformarlo in ‘oltre’; il mio colore non è solo steso. Il mio rosso, ad esempio, è la somma di gradazioni di colore di timbro diverso che modifico, altero e sollecito fino a ottenere il massimo della sonorità, la nota più alta. Seduzione e tattilità: la pittura affascina e seduce”.

— Pino Pinelli

Per un altro Made in Italy

Paradigmi vestimentari degli anni Settanta a confronto testo di Vittoria Caterina Caratozzolo

Per una controcultura del design: le categorie del “pastorale” e del “primitivo” nel Design Radicale italiano testo di Catherine Rossi

Arte Abitabile: collaborazioni interdisciplinari nell’Italia del dopoguerra testo di Alessandro Bava

Avant Craft: il gioiello tra arte e design testo di Alba Cappellieri

Biografia dello streetwear italiano testo di Alessandro Manzi

Sfumatura testo di Riccardo Beretta

“Uscendo dalla casa paterna ho imparato la contaminazione. Bucare un intarsio, infatti, non significa rompere la sua narrazione compositiva ma renderla più complessa. Nella mie opere l’accostamento dei materiali ora non è più solo bidimensionale ma procede per balzi materici.”

—Riccardo Beretta

Creare vestiti per gli amici sparsi nel mondo testo di SUNNEI

“Molte riviste, hanno scritto di noi in termini di ‘nuovo Made in Italy’. A noi piace credere che non si riferiscano alla semplice idea di giovani che producono in un vecchio paesino del Veneto, ma piuttosto all’approccio spontaneamente informale ma sempre concreto che è proprio del fare italiano.”

—SUNNEI

Caro Scalpello testo di Andrea Sala

“Nelle mie opere la smaltatura a fuoco, il gesso patinato, la moderazione a mano e altre lavorazioni vicine alle arti applicate sono tecniche scelte per amplificare il valore estetico di manufatti che raccolgono nella loro stessa forma la storia del fare.”

—Andrea Sala

Clasterfuck testo di Formafantasma

“Comprendere il significato intrinseco degli oggetti ci permette di conoscere ed esternare al meglio noi stessi. In questo senso l’artigianato sta via via assumendo un valore quasi simbolico, per cui l’oggetto ‘fatto a mano’ rappresenta un modo più sostenibile, più onesto e più umano di produrre.”

—Formafantasma

In Bilico

Stanze lucide testo di Michele D’Aurizio

Recensioni

Milano: Diego Perrone, Massimo De Carlo; Mario Nigro, A arte Invernizzi; Yuri Ancarani, Zero…; Mario Milizia, Viasaterna; Giangiacomo Rossetti, Federico Vavassori; Cremona: Mat Collishaw, Interno 18; Torino: Salvo, Norma Mangione; Meran/Merano: “Exhibition Paintings”, Kunst Meran/Merano Arte; Mestre: Graziano Folata, Massimodeluca; Bologna: Peter Buggenhout,

Palazzo De’Toschi; Ornaghi e Prestinari, Casa Morandi; Capannori (LU): “Camera #4 Il Naufragio”, Tenuta dello Scompiglio; Roma: Francesca Leone, MACRO; Annette Messager, Villa Medici; Napoli: Tomaso Binga, Tiziana Di Caro; “Colloquio Mitico”, Fonti; Bari: Pino Pipoli, Doppelgaenger; Modica: “Artists Against MUOS”, Laveronica.

leggi di più
In Uscita /

Flash Art Italia no. 330 dicembre 2016 – gennaio 2017

330-NEWSLETTER-Cover

Siamo lieti di comunicare che il numero di dicembre 2016 – gennaio 2017 di Flash Art è in uscita presso edicole e librerie selezionate di tutta Italia.

News

La Biennale de l’Image en Mouvement a Ginevra; Davide Mazzoleni su Mazzoleni Art a Torino e Londra; Fabio Caparezza Guttuso sul Museo Guttuso di Bagheria (PA); Franco Noero sulla Galleria Franco Noero a Torino; Piero Mascitti su Mimmo Rotella; INCURVA e Curva Blu; “Le Grand Balcon”: la Biennale di Montréal; la differenza tra mercante e collezionista nella vendita di opere d’arte.

In primo Piano

Taccuino di un artista cinetico
Ivan Picelj testo di Getulio Alviani

Kerry James Marshall intervista di Helen Molesworth

Massimo D’Anolfi e Martina Parenti intervista di Andrea Bellini

Carol Rama intervista di Marcella Beccaria

“Nelle immagini della mucca pazza c’erano una disperazione, una bellezza, un’angoscia e un erotismo che mi hanno colpita. Ho cominciato da queste morti collettive, da questa visione degli animali che si inclinano insieme, disperatamente, nei fossi o in riva ai fiumi, con gli zoccoli tesi verso l’alto. Ho subito fatto dei disegni, degli acquerelli, e li ho buttati su sacchi che avevo fatto intelaiare”.
— Carol Rama

Italo Zuffi testo di Michele D’Aurizio

In Bilico
Au Commencement il y a la lumière: Francesco Lo Savio, Amalia Del Ponte, Diego Marcon testo di Federico Florian

Time Machine
Mimmo Rotella testo di Pierre Restany

Brand New
Emanuele Marcuccio intervista di Samuel Gross

Recensioni

16a Quadriennale d’Arte, Roma; Milano: Alberto Di Fabio, Luca Tommasi; Santiago Sierra, Prometeogallery; Sadie Benning, kaufmann repetto; Mendrisio (Svizzera): Per Kirkeby, Museo d’Arte; Bergamo: Carlo Benvenuto, GAMeC; Torino: Francesco Barocco / Giulio Paolini, Studio Salvo; Wael Shawky, Castello di Rivoli / Fondazione Merz; Trento: Andrea Galvani, MART; Verona: Pier Paolo Calzolari, Studio La Città; Genova: Tobias Putrih, Pinksummer; Bologna: Dayanita Singh, MAST; Firenze: Manfredi Beninati, Poggiali; Roma: Kiki Smith & Betty Woodman, Lorcan O’Neill; Oliver Ressler, Fondazione Pastificio Cerere / The Gallery Apart; Napoli: Wolfgang Laib, Alfonso Artiaco; Victor Burgin, Lia Rumma; Polignano a Mare (BA): Driton Selmani, Ex Chiesetta; Bagheria (PA): Vittorio Messina, Adalberto Catanzaro.

Siamo lieti di annunciare la presenza di Flash Art all’edizione 2017 di Arte Fiera Bologna.

leggi di più