In Residence /

Fox With The Sound of Its Owl Shaking / 4b

Ultimo episodio testuale di Fox With The Sound Of Its Owl Shaking per la rubrica “In Residence” con cui si conclude la prima residenza d’artista online di Flash Art Italia.
In questo episodio l’artista esplora attraverso le figure retoriche dell’analogia, ellissi, sineddoche, paradosso e tautologia le modalità di rappresentazione attraverso cui l’arte contemporanea affronta concetti e significati che l’artista intende esprimere.
Tra gli artisti citati, Felix Gonzalez Torres, Alberto Garutti, Nick Relph, Josè Luis Martinat, Santo Tolone, Simon Starling e tanti altri.

L’arte contemporanea è un linguaggio che spesso si esprime tramite una serie di artifici, riconducibili a una manifestazione fisica o performativa delle più classiche figure retoriche.

Si parla di “artifici” in quanto queste figure rappresentano uno “scarto”, una “deviazione” rispetto a canali più tradizionali della comunicazione visiva.

Il concetto di amore tra due persone ad esempio può essere rappresentato “linearmente” e “coerentemente” con l’immagine di un cuore tra due innamorati o con modalità espressive più “complesse” e “laterali”, installando due orologi a parete, le cui lancette si muovono all’unisono.

Possiamo quindi considerare un’opera d’arte contemporanea come la manifestazione fisica di una metafora, riferita a un concetto o a un significato che l’artista intende esprimere. Oltre alla metafora negli ultimi cento anni gli artisti contemporanei hanno sfruttato una moltitudine di figure retoriche. Tra queste: l’analogia, l’ellissi, la sineddoche, il paradosso e la tautologia.

Felix Gonzales Torres, Untitled (Perfect Lovers), 1991.
Felix Gonzales Torres, Untitled (Perfect Lovers), 1991.

Analogia

analogia

Alberto Garutti, Filo lungo 3348 Km e 700 metri: 85° Giro d'Italia, 2001.
Alberto Garutti, Filo lungo 3348 Km e 700 metri: 85° Giro d’Italia, 2001.

L’installazione è un filo lungo 3348 Km e 700 metri (target), ovvero la distanza che dovranno percorrere i ciclisti durante l’85° Giro d’Italia (sorgente).

Francesco Arena, 278 km (as a letter of Nietzsche), 2014.
Francesco Arena, 278 km (as a letter of Nietzsche), 2014.

Il lavoro consiste di un performer che percorre 278 km (target) all’interno di una sala, ovvero la distanza che l’amico di Nietzsche Overbeck percorse per portare l’amico filosofo da Torino a Basilea (sorgente).

Felix Gonzales-Torres, Untitled (Portrait of Ross in L.A.), 1991.
Felix Gonzales-Torres, Untitled (Portrait of Ross in L.A.), 1991.

L’installazione consiste in una montagna di caramelle di 79 chili (target), che si riferiscono al peso ideale del fidanzato dell’artista.

In About 20 Times Slower than a Sunset, un’opera dell’artista olandese Helmut Smits, un’ automobile si muove a 50km/h, 20 volte più lenta di un tramonto.

Of All The People In All The World è una mostra itinerante del collettivo Stan’s Cafè, in cui una serie di statistiche relative alla popolazione mondiale sono visualizzate tramite chicchi di riso.

 

Ellissi

Il termine, dal greco antico, significa letteralmente mancanza.
Si tratta di una figura retorica che consiste nell’omissione, all’interno di una frase, di uno o più parole che la costruzione grammaticale richiederebbe e che sia possibile sottintendere.

Nick Relph, Raining Room, 2012.
Nick Relph, Raining Room, 2012.

Un’automobile è rappresentata solo tramite degli pneumatici disposti a terra.

Latifa Echakhch, Fantasia (Empty Flag, Black), 2007.
Latifa Echakhch, Fantasia (Empty Flag, Black), 2007.

Una serie di aste portabandiera, senza bandiere.

Santo Tolone, Salame, 2012.
Santo Tolone, Salame, 2012.

Un salame è rappresentato mostrando esclusivamente i grani di pepe all’interno dello stesso.

In Super Mario Clouds (2001), Cory Arcangel modifica una cartuccia del Super Nintendo in maniera tale che sullo schermo siano visualizzate solo le nuvole presenti nel videogioco Super Mario.

 

In Carcel (2011), Josè Luis Martinat rimuove, da un cartone animato della Warner Bros, tutte le scene in cui compaiono i personaggi, mostrando esclusivamente gli sfondi e i paesaggi.

nike_arsenal_hires

L’Arsenal nella stagione 2003-04 vince la Premier League senza mai perdere una partita. La pubblicità della Nike toglie la L(lost, sconfitta) dal nome della squadra. (W si riferisce alle partite vinte, D alle partite pareggiate)

Sineddoche

Emily’s Video (2012) di Eva e Franco Mattes è una collezione di video reazioni a quello che viene chiamato “the worst video ever”. (l’effetto per la causa)

 

Il video mostra le reazioni di una serie di persone al video Two Girls One Cup, trailer del film brasiliano pornigrafico-fetish uscito nell’estate 2007. (l’effetto per la causa)

Marcel Duchamp, In Advance Of A Broken Arm, 1915.
Marcel Duchamp, In Advance Of A Broken Arm, 1915.

L’installazione consiste in una pala. Il titolo suggerisce che quella pala sarà usata per spezzare il braccio a qualcuno. (la causa per l’effetto)

Matteo Rubbi, Gli Elementi, 2010.
Matteo Rubbi, Gli Elementi, 2010.

L’installazione consiste di una sala in cui sono raggruppati una serie di oggetti, ciascuno contenente un elemento della tavola periodica: una catenina d’oro, dei fiammiferi, due palloncini a elio, etc… (la parte per il il tutto)

Paradosso

Il paradosso è una figura retorica che non saprei minimamente spiegare. Mi dispiace.

Simon Starling, Autoxylopyrocycloboros, 2006.
Simon Starling, Autoxylopyrocycloboros, 2006.

Una barca a vapore è alimentata usando la legna della barca stessa.

William Anastasi, I Want Walls, 1995.
William Anastasi, I Want Walls, 1995.

“Non voglio questo sul mio muro”.

Wilfredo Prieto, Untitled (Crane), 2006.
Wilfredo Prieto, Untitled (Crane), 2006.

Una gru tenta di sollevare sé stessa.

Adam Parker Smith's "I'm Looking for a Gallery Better Then This One", 2013.
Adam Parker Smith’s “I’m Looking for a Gallery Better Then This One”, 2013.

“Sto cercando una galleria migliore della mia”.

Tony Conrad, Summer 1961, 1961.
Tony Conrad, Summer 1961, 1961.

“Per performare questo lavoro non performarlo”.

Campagna pubblicitaria della Thomapyrin contro il mal di testa. “La frase successiva è falsa >< La frase precedente è vera”.

volt

“Progettiamo ogni Volvo affinchè diventi così”.

Tautologia

La tautologia è una figura retorica che consiste nel ripetere nel predicato ciò che è già stato espresso nel soggetto, come ad esempio accade nella frase “una donna vedova”. In arte contemporanea esistono diverse opere nelle quali lo stesso concetto viene ribadito secondo diverse forme, trasformando l’opera in un meccanismo a orologeria, autoreferenziale e meta-esplicativo.

Si pensi a Roberto Fassone che tra il 2016 e 2017, in collaborazione con la rivista Flash Art, ha sviluppato una serie di video tutorial e testi scritti che analizzano dei processi creativi per la realizzazione di opere concettuali. Ciascuna strategia è raccontata esemplificando il processo di cui si parla. Quindi ad esempio quando si prende in esame l’ellissi, nel testo mancano alcune parole o quando si esamina il cambio di dimensione il testo aumenta in grandezza.

PIV-021-001

100 Cinesi sono riuniti in una stanza.

Joseph Kosuth, Neon, 1965.
Joseph Kosuth, Neon, 1965.

La scritta “NEON” realizzata in neon.

Robert Morris, Box With The Sound Of Its Own Making, 1961.
Robert Morris, Box With The Sound Of Its Own Making, 1961.

Una scatola in legno contiene al suo interno le registrazioni dei suoni prodotti durante la sua costruzione.

Erik Dietman, PAIN, 1967.
Erik Dietman, PAIN, 1967.

 

La scritta “PAIN” (pane) realizzata con del pane.

Il video mostra tutti i momenti in cui è utilizzata una tautologia nella serie televisiva The Wire.

 

Il video mostra la scena di un provino “tautologico” della serie televisiva Mr. Show with Bob and David.

Roberto Fassone (1986) è un giocatore di basket (Affrico Firenze). Vive e lavora a Firenze.