News /

Lugano — LAC Lugano Arte e Cultura – il nuovo centro culturale della città di Lugano

Apre domani 12 settembre 2015 nella nuova struttura architettonica che si affaccia sul lago di Lugano, il LAC Lugano Arte e Cultura, nuovo centro culturale dedicato alle arti visive, alla musica e alle arti sceniche. Qui troverà spazio una ricca programmazione di mostre ed eventi, stagioni musicali, rassegne di teatro e danza, insieme a una varietà di iniziative culturali. Obiettivo del LAC è infatti quello di promuovere le diverse arti puntando sulla qualità dell’offerta, con l’intento di coinvolgere e formare un pubblico quanto più vasto e internazionale possibile.


Il LAC sarà inoltre sede del costituendo Museo d’arte della Svizzera italiana, nato dall’unione tra il Museo Cantonale d’Arte e il museo d’Arte della città di Lugano. Nei tre piani espositivi saranno ospitate le collezioni permanenti della città di Lugano e del Cantone Ticino, mostre temporanee e installazioni site specific. Il LAC ospita inoltre una nuova sala concertistica e teatrale da 1000 posti, dotata di una speciale conchiglia acustica modulare e rimovibile, e sede principale delle stagioni LuganoInScena e di LuganoMusica, alle quali si affiancheranno le attività della Compagnia Finzi Pasca e dell’Orchestra della Svizzera italiana (OSI), come pure parte della stagione concertistica della Radiotelevisione Svizzera di lingua italiana (RSI). L’inaugurazione prevista dal 12 al 26 settembre, con tre fine settimana ricchi di festeggiamenti si svilupperà in linea con questa filosofia di apertura e di partecipazione. La tela originale di Tristano e Isotta di Salvador Dalì accompagnerà in qualità di sipario la Compagnia Finzi Pasca nello spettacolo La Verità, in una versione che per l’occasione riserverà alcune sorprese. La prima giornata si concluderà con un’esibizione della compagnia Mymoon. Sempre nella giornata di sabato 12 settembre 2015 saranno inaugurate le esposizioni temporanee all’interno del LAC: la mostra Orizzonte Nord – Sud. Protagonisti dell’arte europea ai due versanti delle Alpi 1840-1960, un viaggio attraverso le opere di Giacometti, Segantini, Klee e Turner. Questa esposizione sarà affiancata da un’esposizione complementare a Palazzo Reali, dal titolo In Ticino. Presenza d’Arte nella Svizzera italiana 1840-1960. Tornando al LAC, il secondo piano del museo ospiterà invece una mostra personale e site specific di Anthony McCall. Un’esibizione di Giulio Paolini riguardante una serie di approfondimenti dedicati agli autori presenti nella Collezione Giancarlo e Danna Olgiati sarà ospitata da Spazio -1. Venerdì 25 e sabato 26 settembre un gran finale in musica, prodotto dalla RSI, chiuderà tutti gli eventi dell’inaugurazione: l’orchestra della Svizzera italiana e il Coro della RSI eseguiranno la Nona sinfonia di Beethoven diretti dal maestro Vladimir Ashkenazy. Il programma completo dell’inaugurazione è consultabile sul sito web del LAC.

www.luganolac.ch